Vai al contenuto

I premiati alla cena Grandi Cru d’Italia 2012

aprile 4, 2012

di Luigi Salvo
Anche quest’anno ho avuto l’onore di essere invitato alla serata più esclusiva di Vinitaly 2012 la Cena dei Grandi Cru d’Italia con l’annuale assegnazione del Premio giornalistico Comitato Grandi Cru d’Italia alla stampa enologica italiana e internazionale. Quest’anno il gala si è svolto la sera del 27 Marzo nel bellissimo salone del Palazzo della Ragione, alla presenza di 100 giornalisti provenienti da tutto il mondo, autorità e i 110 soci del Comitato Grandi Cru. La prestigiosa associazione riunisce le aziende italiane che da almeno venti anni producono etichette apprezzate sia dalla critica e dal mercato mondiale ed è presieduta da Vittorio Frescobaldi. (nella foto Antinori, Panerai, Frescobaldi)
La cena dell’evento è stata curata dal ristorante tre stelle Michelin “Da Vittorio” di Brusaporto (Bergamo) ed i vini Grandi Cru dei soci sono stati serviti con cura dai sommelier AIS.  
Nel corso della serata, in collegamento internazionale, sono intervenuti guest speakers internazionali quali il presidente del Grand Jury Européen François Mauss, la Master of Wine di Hong Kong Jeannie Cho Lee, il wine consultant Michel Rolland e, ancora, Bruce Sanderson e Thomas Matthews di Wine Spectator
I premi assegnati sono andati al migliore giornalista italiano Ian D’Agata (International Wine Cellar e Guida ai Migliori Vini d’Italia), il titolo di miglior giornalista internazionale a Monica Larner di Wine Enthusiast,  il miglior giovane giornalista internazionale è stato Matt Skinner, corrispondente del Sunday Telegraph e del Gourmet Wine Traveller, la Miglior testata italiana è Radio 24 – Il Gastronauta di Davide Paolini, mentre il premio per la miglior testata o guida internazionale è stato assegnato parimerito a Decanter e alla Chinese Edition Guida Vini Gambero Rosso. Per la categoria website WineNews.it ex-aequo con JamesSuckling.com. Premio speciale a Richard Parsons, presidente di Citigroup e proprietario della tenutaIl Palazzone a Montalcino, per i suoi investimenti nel vino italiano all’insegna della produzione di eccellenza. Molto bello il libro che mi è stato regalato così come agli altri ospiti “Dining with Grandi Cru d’Italia 110 Recipes from the Greatest Italian Wineries”, un’opera in italiano e in inglese con i 110 vini dei membri del Comitato in abbinamento alle “ricette di famiglia” scelte personalmente dai produttori

About these ads
Ancora nessun commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...