Vai al contenuto

Un cileno straordinario: Vik 2009

giugno 18, 2012

di Roberto Gatti
Nel mio viaggio in Cile tra i posti più belli che ho avuto modo di visitare c’è la città di Valparaiso affacciata sull’Oceano Pacifico, uno dei porti più grandi del Sud America, una città che conta circa 250.000 abitanti, dove  purtroppo regna ancora oggi una disuguaglianza economico-sociale tra le più alte del pianeta, un po’ come in tutta l’America latina. Un gruppo di tre giornalisti, io ed i cari amici e colleghi Christian Callec ( Olanda ) e Batya Romain ( Lussemburgo ), abbiamo avuto l’opportunità di visitare alcune aziende cilene al nord ed al sud di Santiago, spostandoci in auto per un raggio di 200/300 km, una piccola porzione di territorio largamente vitata, tenendo conto che il Cile è complessivamente esteso da Nord a Sud per oltre 4.000 km, con una larghezza media di soli 180 km. Ad ovest è circondato dal Pacifico, mentre ad est è “ protetto “ dalla cordigliera delle Ande, quindi con escursioni termiche molto elevate tra il giorno e la notte.

Vi voglio rendere partecipi di una delle più belle ed emozionanti esperienze professionali della mia lunga militanza enologica, e soprattutto parlarvi di un’azienda e del loro vino di punta. Da Valparaiso, dopo circa 2/3 ore di macchina, abbiamo lasciato le autostrade e superstrade di buona fattura, che in Cile non mancano, e ci siamo inoltrati in paesini di campagna e strade più o meno strette, fino ad arrivare all’ingresso di Vigna Vik- Millahueben. Dopo avere comunicato i nostri nomi, ci attendevano nel centro aziendale il Direttore marketing Gonzague de Lambert, figlio di quel De Lambert titolare di Chateau de Sales  di Pomerol, ed il Direttore della tenuta Patrick Valette.

Un piccolo inciso per spiegare chi è Patrick Valette, francese di Bordeaux , laureato in agronomia ed in enologia, la cui famiglia è produttrice di vini da diverse generazioni, allievo del più grande enologo dell’ultimo secolo, il grande Emile Peynaud, maestro anche del nostro Giacomo Tachis. Patrick Valette vive da circa sei anni a Santiago del Cile, ha consulenze in tutto il Sud America; Cile, Argentina, Brasile ecc., un uomo dalla grande cultura enologica, con un grande senso della vita, dai veri principi umani e morali, una persona che non si atteggia a “ guru “ ma è molto competente, credo il miglior enologo mai incontrato ad oggi nella mia vita.

L’azienda conta qualcosa come 4.300 ha di terreni, colline, boschi , una natura incontaminata, dal 2006 ad oggi sono stati impiantati circa 300 ha di vigneti ed il progetto prevede nei prossimi due anni di arrivare a circa 1.000 ha in totale. Abbiamo percorso e visitato,  su un sentiero sterrato percorribile solo con un Suv 4×4, una piccola parte dell’azienda costituita solamente da colline lussureggianti, boschi e tanta natura, solo natura come Dio creò. Nelle posizioni più basse, intorno ai 300/350 s.l.m. si trovano gli attuali 300 ettari di vigneto, tutti a bacca rossa, composti principalmente da : Cabernet Sauvignon, Carmenere, Cabernet Franc, Carignano, Shiraz ecc. Prima di impiantare le viti sono stati fatti oltre 4.000 carotaggi, con studio del terreno nelle varie posizioni aziendali, ed in ogni parcella sono stati impiantati i cloni delle varie tipologie, ritenuti i più idonei per quella parcella.

Praticamente oggi in azienda vi sono oltre 20 cloni di Cabernet Sauvignon e così per ogni varietà, ciclicamente vengono effettuate delle degustazioni dal team di enologi aziendali. Ora in progetto vi è la costruzione della nuova cantina, raffreddata naturalmente con un sistema di circolazione d’aria proveniente dalla cordigliera delle Ande ed all’avanguardia, come ancora non avevo mai visto prima,  illustrato in un plastico che c’è stato presentato; la costruzione di un relais a cinque stelle, immerso nel verde più assoluto nel centro della tenuta di 4300 ha : natura, aria e pace incontaminata. A chi soggiornerà  in questo lussuosissimo ed esclusivo posto verranno fatte recapitare 12 bottiglie del vino aziendale, in ogni parte del Mondo ove l’ospite risieda, tenendo conto che i costi del soggiorno non saranno per tutte le tasche, si parla di circa 1200 dollari Usa per notte.

Vik 2009
Un vino al di fuori d’ogni immaginazione dove nulla è stato lasciato al caso, progettato e pensato fin dall’inizio con la scelta dei terreni, dei vari cloni, dei vari portainnesti e del migliore assemblaggio o “ Blend “ , frutto di centinaia di degustazioni e di diversi combinazioni d’assemblaggi, il vino, mai come in questo caso il termine diventa riduttivo preferisco chiamarlo un capolavoro, è ottenuto da un assemblaggio o blend di :
63% Carmenere
2% Cabernet-Franc
1% Syrah
34% Cabernet Sauvignon
Il colore è rosso scuro impenetrabile, concentrato, luminoso, ciò che mi ha lasciato “ senza fiato “ è stato il naso “ ammaliante “ di questo capolavoro: dal grande impatto olfattivo, intenso, perfetto, senza una sbavatura, complesso ma connotato da una grande finezza ed eleganza. Fruttato ma mai troppo, speziato ma mai troppo, minerale ma mai troppo, etereo ma mai troppo, tutto in un perfetto equilibrio ed una qualità di profumi al di fuori della norma ;

In bocca è armonico, i tannini sono di grana nobile , fini ed eleganti,  ha un bel corpo ed una bella struttura glicerica, il tutto perfettamente armonioso ed in equilibrio. Interminabile il finale. Personalmente mi attesto sui 98/99 centesimi, ma a questo punto diventa irrilevante il punteggio, ciò che conta è che questo vino è un vero capolavoro della natura, dell’esperienza di un grande enologo, dell’intero team aziendale e della proprietà.
La visita a questa stupenda realtà con la degustazione che ne è seguita, da sola vale il viaggio sino in Cile.

About these ads
Ancora nessun commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...