Vai al contenuto

Le nuove annate di Chara, Grillo, Adhara, Lu Bancu e Grecu di Livanti di Feudo Disisa

giugno 9, 2020

di Luigi Salvo
L’azienda Feudo di Disisa della famiglia Di Lorenzo si estende nel comprensorio di Grisì Monreale (Pa) ad una altitudine di 400-500 metri sul livello del mare, il nome Disisa deriva dalla parola araba “Aziz” ,”la splendida”. Di proprietà dal 1182 della Diocesi di Monreale, fu ceduta poi ad una famiglia dell’aristocrazia palermitana, e poi, con l’abolizione dei privilegi feudali, acquistata dall’arciprete Nicolò Di Lorenzo.

Dalla parte più alta del centro aziendale, con un’antica torre saracena restaurata dalla famiglia Di Lorenzo, si domina uno scenario paesaggistico bellissimo, l’intero territorio del Belice e dello Jato, dalle montagne del Corleonese sino al golfo di Castellammare. Nel terreni aziendali sono allevati oltre il catarratto, l’inzolia, il grillo, il perricone ed il nero d’avola, gli internazionali chardonnay, syrah e cabernet sauvignon.

I vini nascono sotto l’attenta mano dell’enologo Tonino Guzzo, ecco come sono le nuove annate in uscita .

Chara 2019
Deriva dall’unione degli autoctoni Catarratto 50% e Insolia 50%, si apre al naso di floreale di zagara e ginestra, fruttato fresco di pera e pesca bianca, poi sensazioni agrumate ed erbacee, dal sorso teso e lungo. Efficace.

Grillo 2019
Versione fresca del vitigno, ricco di floreale di ginestra, note fruttate di pera, mela, pesca bianca, mango, frutto della passione e vive percezioni di bosso. Assaggio di grande intensità gustativa e personalità.

Adhara Syrah 2018
Unico vino, della serie assaggiata, che è affinato per il 30% in barriques. Naso caratteristico di mirtilli, more, pepe nero, grafite e note balsamiche. Bocca di buon equilibrio nella quale dolcezze del frutto, spezie, nerbo acido e tannini morbidi si allungano nel saporito finale. Semplice e diretto.

Lu Bancu Catarratto 2019 
Una gran bella espressione di Catarratto, naso che si articola su note floreali di gelsomino, sambuco, fruttate di pesca bianca, pompelmo, sensazioni erbacee di salvia ed agrumate. Il sorso è pieno di freschezza e di persistenza aromatica intensa con precisi richiami olfattivi.

Grecu di Livanti Rosato 2019
Affascinante e fresco rosato da nero d’avola dall’olfatto di petali di rosa, fragoline di bosco, ciliegie rosse, lamponi, pesca noce, note speziate di noce moscata e percezioni minerali. Palato piacevolmente lineare con vena sapida finale e coerenti risonanti ricordi retrolfattivi

 

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...