Skip to content

La diversità degli spumanti isolani nella masterclass di Sicilia in Bolle 2018

luglio 2, 2018

di Luigi Salvo
Sicilia in Bolle 2018 è la quarta edizione del festival delle bollicine siciliane, l’importante evento organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier Sicilia Delegazione di Agrigento, ha visto nella sua prima giornata del 1 luglio un’interessantissima masterclass sulla variegata produzione di spumanti siciliani. Quasi cento i partecipanti tra giornalisti, sommelier e addetti al settore, sono intervenuti Camillo Privitera, presidente Ais Sicilia; Antonello Maietta presidente Ais Italia, Francesco Baldacchino delegato Ais di Agrigento,  Pietro Caravello, delegato Ais Messina ed Umberto Gambino, giornalista Tg2 Rai.

La bollicine siciliane negli ultimi 5 anni hanno avuto una grande impennata quantitativa ma soprattutto qualitativa, alle storiche aziende produttrici di spumanti si sono sempre più affiancate nuove aziende che hanno inserito nella propria gamma vini da metodo charmat e medoto classico da un’infinità di vitigni, dai tradizionali chardonnay e pinot nero, agli autoctoni catarratto, grillo, nerello mascalese, carricante, zibibbo, per arrivare anche al nero d’avola, al frappato ed al perricone.
Ecco le impressioni sui vini che hanno caratterizzato la panoramica degustatva delle bollicine siciliane.

Brut Planeta
Vino base carricante allevato a circa 900 mt. s.l.m. sul versante Nord dell’Etna a Sciaranova, 20 mesi di affinamento sui lieviti. Si presenta color dorato con sfumature paglierine, naso sfaccettato che spazia dalla crosta di pane, al floreale con percezioni di tiglio, ginestra e anice stellato, al fruttato di pera e pesca gialla, mostra note tipica di limone, zucchero, salvia e marzapane. Bocca tesa ma non troppo, è un vino equilibrato di grande abbinabilità.

Saxanigra Rosè brut 2012 Destro
Da nerello mascalese con 36 mesi di affinamento sui lieviti, al naso effonde sensazioni floreali di rosa e di geranio, piccoli frutti rossi, ribes, mora e arancia rossa in unione a leggere sensazioni dolciastre. In bocca la bollicina è delicata, il frutto è succoso con arancia sanguinella in primo piano, la salivazione è profusa e la nota salina è calibrata.

Almerita contessa Franca 2011 Tasca d’Almerita
Chardonnay 60 mesi sui lieviti,  un vino che colipisce per la profondità del naso e del sorso, complesso ma non complicato, dal naso floreale di zagara, ginestra , camomilla, susina gialla, mela Golden, noccioline tostate, note di pietra focaia. Sorso agrumato con note dolci di pasticceria, cannella, vaniglia si mostra elegante, profondo, di grande persistenza aromatica intensa.

Mira 2015 Porta del Vento
Catarratto con affinamento di 20 mesi sui lieviti che tende a far emergere alcune caratteristiche del vitigno, la conduzione dell’uva è biologica. Un vino quasi sperimentale, naso da mela cotta, percezioni saline in evoluzione, bocca semplice che si presenta con frutta bianca in confettura ed importanti percezioni saline.

TerzaVia Riserva VS Marco de Bartoli
Renato De Bartoli ha pensato di spumantizzare il grillo affinato 12 mesi in tonneaux con aggiunta di un po del vino simbolo dell’azienda il Veccho Samperi. Nel bicchiere sin dal colore dorato carico notiamo la sua diversità, naso di incredibile spessore con percezioni ossidative, frutta secca, dattero e fico secco, sensazioni di pasticceria e ricche spezie orientali, castagna, cannella, cedro candito, cioccolato bianco e note iodate, poi miele e tabacco biondo. Dalla perfetta corrispondenza naso bocca, dispone di ottima freschezza e mirabile lunghezza salina

Shalai 2016 Pantelleria Doc Vinisola
Charmat lungo, metodo Cavazzani con permanenza sui lieviti dai 6 ai 12 mesi ottenuto da uve zibibbo, è un demisec con 36 grammi litro di zucchero. Dal naso aromatico, con rosmarino, origano, arancia amara, entra con appena accennata percezione zuccherina e note di freschezza, ha buona piacevolezza e godibilità.

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...