Skip to content

Alla scoperta della Gran Selezione del Chianti Classico, assaggi e punteggi

febbraio 24, 2014

gran selezione chianti classico homedi Luigi Salvo
La conferenza stampa di presentazione in anteprima mondiale della Gran Selezione del Chianti Classico è avvenuta in una location blindatissima ed eccezionale, la sala dei 500 di Palazzo Vecchio a Firenze. Il Presidente del Consorzio Sergio Zingarelli, il direttore Giuseppe Liberatore e l’enologo Franco Bernabei hanno spiegato nei minimi particolari il nuovo apice della piramide qualitativa del Chianti Classico, la Gran Selezione prodotta da uve di esclusiva pertinenza aziendale con regole severe che prevedono un affinamento di 30 mesi in legno e 3 in bottiglia.

gran selezione chianti classico salone dei 500
   Presentazione della Gran selezione del Chianti Classico nel sala dei 500 di Palazzo Vecchio

All’assaggio i 33 vini Gran Selezione, tutti davvero di gran qualità, mostrano caratteristiche da un lato assimilabili, dall’altro con nette differenze, alcuni produttori, infatti, hanno elevato a Gran Selezione i propri cru provenienti da unica vigna, altri hanno scelto di assemblare le migliori uve aziendali.

gran selezione chianti classico tutti i produttori
                                    Tutti i produttori della Gran selezione Del Chianti Classico

Dopo l’assaggio delle Selezioni, eccole tutte con il rispettivo punteggio:

Antinori Badia a Passignano 2010: naso tra freschezza floreale e frutto più scuro, cuoio, carruba e menta, assaggio tannico 89
Bibbiano  Vigna del Capannino 2010: olfatto profondo, prugna, spezie, rabarbaro, vaniglia, bocca particolarmente fresca 86
Bindi Sergardi “Mocenni Particella 89″ 2010: naso di viole, ciliegie, mirtilli, tabacco e spezie dolci, bocca elegante e profonda 91
Casaloste Don Vincenzo 2010: olfatto di viola, ciliegia, prugna e vaniglia, bocca opulenta e boisè 85
Castello di Albola il Solatio 2010:
intenso e complesso al naso di frutto, spezie, tabacco e liquirizia, bocca fresca dal tannino nobile 90

gran selezione chianti classico bottiglie 3

Castello di Ama 2010: articolato di frutti di bosco, vaniglia, tabacco grafite, sorso lungo e tagliente 89
Castello di Brolio 2011: naso ampio ed accattivante, bocca intensa e fresca, già godibile 90
Castello Fonterutoli 2010: prugna, amarena, tabacco dolce e cuoio, bocca gentile di fresca persistenza 92
Castello di Gabbiano 2010: piacevole al naso ed in bocca di ciliegia, mirtillo, vaniglia e effluvi balsamici, assaggio intenso e persistente 88

gran selezione chianti classico bottiglie 1

Castello la Leccia Bruciagna 2010: naso semplice di frutto e note balsamiche, assaggio fresco, particolarmente sapido 84
Castello di Meleto 2010: naso elegante tra frutto, spezie, balsamo, bocca fresca e dal piacevole frutto 89
Castello di Vicchiomaggio Vigna la Prima 2010: dal bicchiere ciliegia, muschio, china, dal sorso di buona lunghezza 86
Castello di Volpaia il Puro 2010: viola, marasca e spezie dolci, mostra piacevolezza di sorso tra freschezza e mineralità 91
Cellole 2010: naso di frutto smaltato e spezie, bocca più composta su toni fruttati 81

gran selezione chianti classico bottiglie 2

Colle Bereto 2010: naso di prugna, more, balsamo e vaniglia, fresca dal godibile tannino 86
Fattoria di Corsignano 2010: frutto carnoso al naso con spezie e vaniglia, bocca godibile per freschezza articolazione 89
Fattoria di Lamole Lama della Villa 2010:  naso di ciliegia, lampone e note mentolate, bocca fresca ed incisiva 87
Fattoria di Montemaggio 2010: emergono ciliegia, macis, sottobosco e note mentolate, bocca acidica 84
Fattoria Viticcio Vigna Beatrice 2011: naso accattivante di ribes, sottobosco e fungo, assaggio di bel nerbo acido 86
Fontodi Vigna del Sorbo 2010: naso articolato, marasca, rabarbaro, vaniglia e cuoio, sorso fresco e minerale 92

gran selezione chianti classico bottiglie 4

I Fabbri 2011: rosa rossa macerata, mirtilli e more, bocca fresca e arrotondata, godibile 88
Lornano 2010: olfatto caratteristico, palato fresco, tannico con verve minerale 86
Losi Querciavalle Millenium 2007: rosa canina, mora, cipria e cannella,sorso morbido con tannini levigati 82
Luiano Ottantuno 2010: naso di humus, mora e liquirizia, all’assaggio è monocorde. 80
Molino di Grace Il Margone 2010:  naso scuro di frutti rossi, vaniglia, tabacco e cuoio, bocca dai caratteri evoluti 82
Rocca delle Macìe Sergio Zingarelli 2010: ricco di ciliegie, amarena, cassis e pepe nero, in bocca frivrante e minerale 89

gran selezione chianti classico bottiglie 5

Ruffino Riserva Ducale Oro 2010: mora, ribes, cuoio e menta, sorso soffice e coerente 89
San Felice Il Grigio Selezione 2010: bocca tutto frutto, spezie e vaniglia, bocca composta fresca e lunga 90
Tenuta di Lilliano 2010: debole frutto, pepe e cuoio, assaggio corrispondente dal tannino presente 82
Tenuta di Nozzole La Forra 2011: naso cupo di prugna, ribes e spezie, bocca fresca e sapida 84
Tenuta San Vincenti 2011: viole, ciliegie e spezie scure, sorso leggermente in evoluzione 83
Villa Calcinaia Vigna Bastignano 2011: olfatto intenso di viola, ciliegia, prugna, tabacco mentolato, bocca fresca già godibile 90
Vignole Villa Bastiano 2009. ciligia, ribes e vaniglia, bocca strutturata mediamente lunga 84

.

Wine Reality Web TV

La Gran Selezione del Chianti Classico debutta all’Anteprima 2014, abbiamo chiesto ad alcuni dei colleghi più influenti del mondo del vino la loro opinione: Daniele Cernilli, Antonio Paolini, Veronika Crecelius, Lorenzo Colombo e Virgilio Pronzati.

 

Annunci
4 commenti leave one →
  1. sara lacci permalink
    febbraio 25, 2014 12:58 pm

    Tanti bei vini sicuramente, io già conosco molto bene il Fontodi Vigna del Sorbo sarà ancora più curato ed interessante

  2. andrea bressan permalink
    febbraio 25, 2014 2:49 pm

    La maggiore qualità sarà adesso certificata era necessario?

    • Luigi Salvo permalink*
      febbraio 25, 2014 1:08 pm

      Andrea le regole di produzione sono più restrittive:
      La Gran Selezione è prodotta da uve di esclusiva pertinenza aziendale, coltivate nei vigneti più vocati e con regole severe, prevede caratteristiche chimiche e organolettiche idonee a potrà essere commercializzata solo dopo un invecchiamento minimo di 30 mesi ed un periodo obbligatorio di affinamento in bottiglia di 3 mesi.

      In futuro sarebbe auspicabile che le uve di sola pertinenza aziendale derivino da un unico vigneto.

  3. angelomentani permalink
    febbraio 25, 2014 4:01 pm

    Grande toscana, grande chianti classico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...