Skip to content

Annata nera per l’olio made in Italy, forte calo produttivo e prezzi in rialzo

ottobre 13, 2016

olio-homedalla redazione
Annata nera per l’olio d’oliva made in Italy, per la campagna di raccolta appena la stima di Unaprol-Consorzio Olivicolo italiano ipotizza una resa di 298 migliaia di tonnellate, in calo del 37% rispetto allo scorso anno e con prezzi che sicuramente sono attesi in forte rialzo.

Malgrado il forte calo produttivo l’Italia rimane comunque il secondo produttore mondiale dietro la Spagna e davanti la Grecia. In netto calo soprattutto la produzione delle regioni del Sud Italia che hanno dovuto fare anche i conti con la mosca olearia, parassita che attacca gli olivi.

olive

Per la Puglia, primo produttore in Italia di olio, si stima una produzione in calo del 40%, a 242.169 tonnellate. Perdite ancora maggiori per la Sicilia -42% a 52.409 tonnellate e la Campania che crolla del 49% a 19.332.

Ci sono comunque regioni del al Nord che incrementano la produzione, il Veneto in particolare si stima abbia un incremento della produzione del 30%, aumentano anche Friuli e Trentino.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...