Vai al contenuto

“World’s 50 Best Restaurant 2019”, il Mirazur di Mentone è il n.1 al mondo

giugno 26, 2019

di Luigi Salvo
Come ogni anno la classifca “World’s 50 Best Restaurant” elegge i primi 50 ristoranti al mondo da parte di una giuria di esperti e addetti ai lavori tra i più qualificati, nel 2019 il migliore è Il Mirazur di Menton, in Francia. E’ Mauro Colagreco lo chef del ristorante migliore al mondo, al secondo posto il Noma a Copenaghen, dello chef René Redzepi, che ha riaperto da poco nella nuova location, al terzo posto Asador Extebarri, a Axtondo, nei Paesi Baschi, dello chef Victor Arguinzoniz.

L’Italia è presente alla 29esima posizione della classifica con Enrico Crippa del ristorante Piazza Duomo – Alba, e Massimiliano Alajmo deLe Calandre – Rubano, ma la notizia clamorosa è la scomparsa in classifica di Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena lo scorso anno miglior ristorante al mondo 2018.

La classifica 2019:

  1. Mirazur – Menton, Francia
  2. Noma – Copenaghen, Danimarca
  3. Asador Etxebarri – Atxondo, Bizkaia – Spagna
  4. Gaggan in Bangkok, Thailandia
  5. Geranium – Copenhagen, Danimarca
  6. Central – Lima, Peru
  7. Mugaritz  – San Sebastian, Spagna
  8. Arpège – Parigi, Francia
  9. Disfrutar – Barcellona, Spagna
  10. Maido – Lima, Peru
  11. Den – Tokyo, Giappone
  12. Pujol – Mexico City, Messico
  13. White Rabbit – Mosca, Russia
  14. Azurmendi – Larrabetzu, Spagna
  15. Septime – Parigi, Francia
  16. Alain Ducasse au Plaza Athénée – Parigi, Francia
  17. Steirereck – Vienna, Austria
  18. Odette – Singapore
  19. Twins Garden – Mosca, Russia
  20. Tickets – Barcellona, Spagna
  21. Frantzén – Stoccolma, Svezia
  22. Narisawa – Tokyo, Giappone
  23. Cosme – New York, Stati Uniti
  24. Quintonil – Mexico City, Messico
  25. Alléno Paris au Pavillon Ledoyen – Parigi, Francia
  26. Boragó – Santiago, Cile
  27. The Clove Club – Londra, Regno Unito
  28. Blue Hill – Stone Barns in Pocantico Hills, Stati Uniti
  29. Piazza Duomo – Alba, Italia (chef Enrico Crippa)
  30. Elkano – Getaria, Spagna
  31. Le Calandre – Rubano, Italia (chef Massimiliano Alajmo)
  32. Nerua – Bilbao, Spagna
  33. Lyle’s – Londra, Regno Unito
  34. Don Julio – Buenos Aires, Argentina
  35. Atelier Crenn – San Francisco, Stati Uniti
  36. Le Bernardin – New York, Stati Uniti
  37. Alinea – Chicago, Stati Uniti
  38. Hiša Franko – Kobarid, Slovenia
  39. A Casa do Porco – São Paulo, Brasile
  40. Restaurant Tim Raue – Berlino, Germania
  41. The Chairman – Hong Kong, Cina
  42. Belcanto – Lisbona, Portogallo
  43. Hof Van Cleve – Kruishoutem, Belgio
  44. The Test Kitchen  – Cape Town, SudAfrica
  45. Sühring  – Bangkok, Thailandia
  46. De Librije – Zwolle, Olanda
  47. Benu – San Francisco, Stati Uniti
  48. Ultraviolet by Paul Pairet – Shanghai, Cina
  49. Leo – Bogotá, Colombia
  50. Schloss Schauenstein in Fürstenau, Svizzera

I premi speciali

Premio speciale Miele One to wath

  • Lido 84 – Gardone Riviera (Bs)

World’s Best Pastry Chef

  • Jessica Préalpato

50 Best BBVA Scholarship

  • Andersen Lee

The World’s Best Female Chef 2019

  • Daniela Soto-Innes

The Sustainable Restaurant Award 2019

  • Schloss Schauenstein

Chefs’ Choice Award 2019, sponsored by Estrella Damm

  • Alain Passard

Westholme Highest Climber Award 2019

  • Azurmendi – Larrabetzu, Spagna

The Art of Hospitality Award 2019, sponsored by LEGLE France

  • Den – Tokyo, Giappone

American Express Icon Award 2019

  • José Andrés
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...